Benvenuti in Studio ELPAG STP Srl - Elaborazione Paghe e Consulenza del Lavoro

Posticipata erogazione “una tantum” e premio di risultato nelle Agenzie di Viaggio Fiavet



Siglato il 26/11/2020, tra FIAVET e FILCAMS-CGIL, FISASCAT-CISL, UILTUCS, l’accordo che ha posticipato la II° e la III° tranche di una tantum, rispettivamente a marzo e a settembre 2021 ed i termini previsti in tema di “Premio di risultato” rispettivamente al 30/4/2021 ed al 31/5/2021, per i dipendenti delle agenzie di viaggio.


L’intero Settore si trova ancora oggi a dover affrontare una situazione di crisi senza precedenti imputabile all’attuale emergenza sanitaria ed alle misure di contenimento adottate per contrastare la diffusione del COVID-19 (CORONAVIRUS), che continuano a determinare il fermo delle attività delle aziende.
Le predette conseguenze economiche negative si rifletteranno sull’andamento dei flussi turistici per questo ed il prossimo anno.
La gravità della situazione induce le Parti a ritenere prioritaria la tutela dell’occupazione, al di là del ricorso immediato agli ammortizzatori sociali, ricorrendo ad ogni intervento utile a tal fine.
Tenuto conto che l’attuale situazione emergenziale non ha consentito lo svolgimento di quanto previsto all’art 13 comma 10 del CCNL 24/7/2019 in tema di “Premio di risultato”.
Tutto quanto premesso, le Parti, alla luce di quanto discusso e condiviso in via telematica, concordano di posticipare la II° e la III° tranche di una tantum, come previsto nell’art. 151 del CCNL 24/7/2019, rispettivamente a marzo e a settembre 2021.
Per il personale in forza alla data del luglio 2019 sarà riconosciuto, per il servizio prestato nell’ambito del rapporto di lavoro in essere alla predetta data nel corso del periodo 1 gennaio 2019 – 30 giugno 2019 (carenza contrattuale), il seguente importo una tantum:















































Livelli

Marzo 2021

Settembre2021

QUADRO A 128,25 128,25
QUADRO B 118,50 118,50
1 111,00 111,00
2 101,25 101,25
3 95,25 95,25
4 90,00 90,00
5 84,75 84,75
6S 81,00 81,00
6 80,25 80,25
7 75,00 75,00
APP. PROFESS. 60,00 60,00


 


Ai lavoratori che non abbiano prestato servizio per l’intero periodo di carenza contrattuale, gli importi verranno erogati pro quota, in ragione di un sesto per ogni mese intero di servizio prestato. A tal fine non verranno considerate le frazioni di mese inferiori a 15 giorni, mentre quelle pari o superiori a 15 giorni verranno computate come mese intero.


Segue
Analogamente si procederà per i casi in cui non sia dato luogo a retribuzione nello stesso periodo, a norma di legge e di contratto (ivi compresa la malattia), con esclusione dei casi di maternità ed infortunio.
Per il personale in servizio con rapporto di lavoro a tempo parziale, l’erogazione avverrà con criteri di proporzionalità.
Gli importi una tantum di cui sopra sono erogati a titolo di indennizzo per il periodo di carenza contrattuale e non sono utili agli effetti del computo di alcun istituto di legge e contrattuale né del trattamento di fine rapporto.
Inoltre, i termini previsti all’art. 13 comma 10 del CCNL 24/7/2019 in tema di “Premio di risultato” saranno posticipati rispettivamente al 30/4/2021 e al 31/5/2021.
Qualora, nonostante la presentazione di una piattaforma integrativa, non venga definito un accordo sul premio di risultato entro il 30/4/2021, il datore di lavoro erogherà al 31/5/2021, i seguenti importi:















Livello

Euro

A, B 186,00
1, 2, 3 158,00
4, 5 140,00
6S, 6, 7 112,00